Mauro Bergamasco e il Diego Dominguez Rugby Camp 04 luglio 2008

 Home  profilo  i camp  testimonial  staff  partner  segreteria






Mauro Bergamasco e il Diego Dominguez Rugby Camp: La prima settimana del secondo DIEGO DOMINGUEZ RUGBY CAMP sta volgendo al termine e già ci si prepara per l'arrivo dei nuovi ospiti che da lunedì sbarcheranno al Geovillage di Olbia per la seconda e conclusiva parte del Camp.




Comunicati stampa

elenco articoli

04 Luglio 2008 - Mauro Bergamasco e il Diego Dominguez Rugby Camp

La prima settimana del secondo DIEGO DOMINGUEZ RUGBY CAMP sta volgendo al termine e già ci si prepara per l'arrivo dei nuovi ospiti che da lunedì sbarcheranno al Geovillage di Olbia per la seconda e conclusiva parte del Camp. In arrivo anche molti Azzurri reduci dalla positiva trasferta Italiana in Sud Africa e Argentina, come l'assistant coach Alessandro Troncon, i fratelli Mauro e Mirco Bergamasco, protagonisti della vittoria italiana a Cordoba sui Pumas terzi nel ranking mondiale, e Massimo Giovannelli, storico capitano dell'Italia di George Coste.
Abbiamo fatto quattro chiacchiere con Mauro Bergamasco, flanker della sorprendente nazionale di Nick Mallett.
Mauro, dopo l'esperienza dello scorso anno, di nuovo all'opera per il Diego Dominguez Rugby Camp. Cosa ti ha spinto a tornare? Perché credi che questa iniziativa sia importante per il rugby ed i rugbisti di domani?
Mi è sempre piaciuto lavorare nello sport con i giovani; lo trovo un ottimo strumento di paragone e riflessione personale in quanto prima ancora di potersi sentire "educatore" c'è bisogno di creare il feeling che ti permette di trasmettere le giuste sensazioni. Trovo che il Diego Dominguez Rugby Camp sia l'espressione di ciò di cui ha ancora bisogno il movimento italiano per accedere all'alto livello, ossia qualità, professionale e psico-pedagogica degli "educatori" e tanto divertimento con la palla in mano.

Tu hai una grande responsabilità in campo e fuori: sei infatti uno degli idoli dei giovani di oggi. Cosa consigli ai ragazzi che si avvicinano al rugby?
Non vorrei risultare ripetitivo, ma la parola chiave che non manca mai è divertimento! I giovani devono trovare il piacere di muoversi con la palla ovale, di condividere qualcosa di straordinario attorno ad un oggetto inconsueto per la cultura italiana e soprattutto devono sognare, perché questo permette a tutti di portare avanti un senso di responsabilità personale prezioso in tutti gli aspetti della vita.

Come giudichi la tua esperienza nel Diego Dominguez Rugby Camp?
Positiva, anche se l'anno scorso non sono riuscito a passare molto tempo con i bimbi e lo staff. Trovo la scelta degli educatori azzeccata perché, oltre alla loro esperienza, mettono al servizio dei ragazzini il loro sorriso ed il rispetto delle regole.

Diego ci confidava di non aver mai avuto l'opportunità in giovinezza di vivere un'esperienza del genere, e tu? Perché credi sia importante?
NO, la stessa cosa non l'ho mai vissuta. Non esisteva un Diego Dominguez Rugby Camp quando ero un ragazzino. Una delle chiavi di questo camp è di dare la possibilità di partecipare anche a dei giovani che il rugby lo conoscevano solo grazie alla televisione. Poter partecipare affianco ad altri coetanei che dispongono di una certa esperienza è senz'altro eccitante.

E' stata una stagione particolare per te. Un giudizio?
Dovrei scrivere "N.P" come "non pervenuto" vista la mia assenza però solo per il fatto che mi sono battuto, legalmente parlando, per più di tre mesi ed il sostegno ricevuto per la cattiveria che mi è stata rivolta, direi che è stata un'ottima stagione di riflessione. La volontà ora è quella di poter riflettere un po' meno. L'azione mi esalta di più.

Cosa ti aspetti per l'anno prossimo?
Voglio essere più presente con il mio club e riuscire a proporre una stagione equilibrata con delle performance di alto livello.

scarica il comunicato in formato pdf (166 KB) ]




« Il 7 luglio 2008 conferenza stampa II Diego Dominguez Rugby Camp | Diego Dominguez: "il rugby come stile di vita" »

elenco articoli



Internet partner: Sigla.com
[www.sigla.com]